Valeria Pascale, con la testa tra le nuvole.

Oggi vi presento un'artista d'eccezione; anima e cuore, pensieri ed emozioni si concentrano nelle sue sculture di carta.
Il lavoro di Valeria ci porta in una dimensione onirica tra personaggi che richiamano la commedia dell'arte, i capolavori felliniani e il mondo delle fiabe. 
Nel mondo dell'arte di Valeria tutto sembra reale e irreale, tangibile ma etereo proprio come le nuvole.

Ciao! Mi chiamo Valeria ho 42 anni e vivo a Napoli. Adoro l'arte, la manualitá, i colori e il profumo della carta. La mia arte é il mio rifugio, la mia sana passione dove sono sempre in contatto con le mie emozioni.  Tutto nasce in maniera spontanea  e con le mie mani in movimento  prendono forma  le mie creature. Hanno occhi grandi, occhi aperti al mondo, sguardi un pò maliconici, e fanciulleschi  cercano un time out, un contatto con chi le osserva quasi un invito a non smettere mai di sognare in qualcosa di migliore. Io dico sempre  che con la testa tra le nuvole si fanno grandi viaggi e io mi auguro di viaggiare sempre con la mia arte e la mia fantasia (n.d.r.: Valeria ha scelto proprio questo nome per il suo sito 'La testa tra le nuvole')

A cosa ti ispiri?

Le mie ispirazioni nascono da motivi fiabeschi quasi un ritorno alla fanciullezza. Credo che con gli occhi di un bambino tutto il mondo appare migliore! Una delle fiabe che adoro rappresentare é la favola di Pinocchio  "la favola della vita". Di questo personaggio adoro la sua sfrenata curiosità verso la vita!

In che modo la tua città entra in quello che crei? Nei colori,  nella sua teatralità e nel suo movimento. Napoli é una cittá viva che ti coinvolge e ti avvolge nella sua totalità.

La tua arte è anche il tuo mestiere o vorresti che lo diventasse?

Credo in questo! Lavoro affinché la mia arte diventi il mio mestiere. Un mestiere che nasce da una passione! Lo auguro a tutti!

 

Descrivici un po' l'ambiente nel quale crei.

Mi viene da sorridere e rispondo in maniere istintiva: "Disordinato fra carta colori e pennelli" ma ha il suo fascino proprio per questo!

 

C'è un'opera a cui sei particolarmente legata e perchè?

Credo di no! Ogni opera è bella perché è unica! Tutte nascono da un mio stato d'animo e un pò tutte parlano di me!

 

Un luogo della tua città che ti ispira particolarmente?

Adoro molto camminare nutrirmi di bellezza  e di arte, mi piace il centro storico ma anche la quiete di una passeggiata sul lungomare. La mia città non smette mai di sorprendermi per la sua meravigliosa bellezza.

Se dovessi descrivere la tua ispirazione artistica con una frase quale useresti?

Ama l'arte! Perchè l'arte non mente mai.

 

C'è un'opera a cui pensi e ancora non sei riuscita a realizzare?

Ogni mia opera nasce sempre un pò per caso.  Più che un'opera ho un sogno, una mia bottega aperta al mondo che contenga tutto il mio spirito artistico.

 

Film o libro a cui sei legata?

Un film al quale sono particolarmente legata è: l'attimo fuggente di Peter Weir.

Un aneddoto da bambina?

Diciamo che sono stata sempre una bimba molto ironica ed allegra. Ho avuto la fortuna di crescere a stretto contatto con la natura e nel periodo di fine anno scolastico mi cimentavo a costruire la mia piccola dimora estiva all'aria aperta. Ricordo il sudore, le mani a contatto con la terra, l'allegria e la fantasia di ciò che veniva fuori.

Colore preferito da indossare?

D'inverno vesto quasi sempre di nero e in primavera come la natura sbocciano i colori. Il colore che mi rappresenta credo sia il verde.

 

Piatto preferito?

Da buon napoletana, il piatto mio preferito é la pizza. Un mix di ingredienti semplici che danno vita ad una pietanza sana e unica al mondo.

Quante cose vorrei sapere ancora su Valeria e le sue meravigliose creazioni!

 

Per approfondire l'affascinante mondo di Valeria:

 

Web: La testa tra le nuvole di Valeria Pascale

 

Facebook: La testa tra le nuvole

 

 

Grazie Valeria, è stato bello conoscerti un po' meglio, a presto!